ARANCINI DI PROSCIUTTO DI SALVIA

Oggi il mio chef di fiducia e amico Nicola Batavia ci propone una ricetta super appetitosa per i nostri cuccioli e facile da preparare per noi…

 

Arancini di prosciutto di salvia!

Ingredienti per 4 persone:

arancini

150 gr di prosciutto cotto in una fetta sola

1 uovo

50 gr di farina

1 bicchierino di vino bianco

2 foglie di salvia

1 ciuffetto di prezzemolo

olio, sale e pepe  quanto basta

 

Preparazione

Per prima cosa staccate con un coltello il grasso dal prosciutto e tritatelo per bene, e tagliate la parte magra a dadini regolari.

In una ciotola mescolate l’uovo con la farina, il vino e acqua nella stessa quantità. Poi aggiungete sale e pepe e fate riposare il composto per un’ora.

Amalgamate il prosciutto a dadini, il grasso, la salvia e il prezzemolo tritati alla pastella.

arancini

Mettete dell’olio nella padella e fate scaldare, e buttateci dentro il composto con  il cucchiaio formando degli arancini.

Fate dorare e passatele sulla carta assorbente per perdere l’unto di cottura e servitele calde.

“…sempre con voi…” Samantha de Grenet

 

Batavia

Nicola Batavia è un italiano che ama profondamente il suo lavoro e lo fa con lo stesso entusiasmo del primo giorno .Per crescere e migliorarsi ha girato il mondo, passando per i 5 continenti dai quali ha rubato i gusti ,i sapori ed i profumi per arricchire la sua cucina. La sua curiosità, il suo essere esigente, la voglia di sperimentare, la cultura dell’alimentazione, il suo credere profondamente nella qualità e stagionalità della materia prima, e la ricercatezza dei piatti lo portano ad essere uno degli chef più apprezzati in circolazione.

Nel 2006 Nicola Batavia viene scelto come chef ufficiale per le Olimpiadi invernali di Torino e nello stesso anno riceve la stella Michelin, grande riconoscimento internazionale che rifiuta poiché ritiene che tale riconoscimento sia troppo spesso poco legato alla qualità del cibo e alla sostanza di quanto preparato in cucina…

…”Il modo di mangiare fa parte della cultura delle persone e dei popoli, per questo tocca anche i sentimenti. Scoprire i sapori, inventare il modo di usarli non è solo arte, è gioia”…

Lo trovate a Torino al Birichin e al The Egg.

 

 

 

Facebook Twitter Google + Pinterest Linkedin Reddit