ANGELA MELILLO

Angela Melillo, ballerina, attrice conduttrice e soprattutto mamma di Mia, sei anni.
Quando una mamma stravolge la sua vita per Amore!

melillo

Quanto è cambiata la tua vita da quando sei diventata mamma? 

La mia vita da quando sono diventata mamma non è cambiata, si è completamente stravolta! Le mie giornate sono scandite da orari che non sono più i miei, ma quelli di mia figlia. Lei è la mia priorità, quindi anche dal punto di vista lavorativo le mie scelte sono in funzione sua. Emotivamente ti scatta quel qualcosa, quel senso di responsabilità, quella protezione, ed io sono ben felice che mi sia scattato perché non sempre e per tutte è così, che ti porta a pensare non solo a se stessi, come hai fatto fino a quel momento, ma a qualcun altro molto più importante e che dipende completamente da te.

Qual è il momento che ricordi essere più emozionante? 

Sicuramente quando l’ho sentita piangere per la prima volta , appena nata…mi ha riempito il cuore; Ho provato un’emozione che è veramente difficile da descrivere. Anche quando ha pronunciato per la prima volta la parola mamma è stato un momento bellissimo che ricorderò sempre…oggi lo dice anche troppo spesso!!!

Quali sono le prime difficoltà che hai incontrato, se ci sono state?

Certamente il pensare di non essere in grado di fare tutto e riuscire a soddisfare tutti i suoi bisogni. Ogni azione veniva accompagnata da domande come : “ Avrò fatto bene? Sarà giusto fare così?” per poi renderti conto che una mamma sa istintivamente cosa fare e come regolarsi.

Com’è secondo te la mamma ideale?…dammi tre aggettivi!

Paziente, dolce e tollerante…poi però bisogna essere anche autoritarie e severe quando serve. Io sono una mamma super presente, molto attenta a tutto e

quindi ho potuto rendermi conto perfettamente che il mio modo di rapportarmi con mia figlia doveva cambiare insieme con la sua crescita. Oggi sono una mamma con un atteggiamento diverso rispetto a quando lei era più piccolina, oggi devo motivare dei No che prima non era necessario spiegare.

Quali sono le cose che fai più spesso con lei? 

Con Mia faccio veramente tutto, ma la cosa più divertente è quando giochiamo a mamma e figlia dove ovviamente lei fa la mamma, e ha dei modi e usa delle parole che riconosco essere mie. In macchina facciamo dei giochi didattici come trovare più parole che iniziano con quella determinata lettera, oppure quando sono sfinita facciamo il gioco più bello: quello del silenzio…ma non dura molto. Infine, e per mia fortuna, le piace fare tutte quelle cose da donnina come apparecchiare la tavola o cucinare, quindi anche l’aiutarmi diventa per lei un gioco.

Leggi le favole a tua figlia?

Si ne ho lette e le continuo a leggere ma ho un problema con Mia. Una favola che dovrebbe durare quindici minuti, con lei dura un’ ora perché parla, parla molto e fa domande sulla storia dall’inizio alla fine…capisci anche tu che da una parte mi diverte molto dall’altra mi snerva perché ti assicuro che non riesco a terminare una frase!

Quanto sono presenti televisione, videogiochi e telefonini nella sua vita?

Sono presenti ma non in maniera esagerata. La televisione la guarda un pochino prima di andare a letto…guarda soprattutto cartoni animati e programmi per bambini; il telefonino ed il computer o il tablet lo usa per i giochini o per colorare e per fare i puzzle.

Sei una mamma severa? Hai delle regole?

Le regole ci devono assolutamente essere ed io sto imparando ad essere un po’ più severa e di polso, perché più crescono e più cercano di prendere il sopravvento. Non sono una mamma che urla se non è strettamente necessario e come metodo educativo trovo che la giusta punizione sia la cosa migliore.

Che tipo di alimentazione hai scelto per tua figlia? 

Un’ alimentazione assolutamente normale ed equilibrata ,cercando, da sempre, di farle mangiare verdura e frutta spiegandole che fanno bene e le sono necessarie per crescere sana ,forte e bella! Unico problema le schifezze: cioccolate di ogni genere e caramelle sono la sua passione, e limitarla non è sempre facile.

Un errore che ti senti di aver fatto e per il quale oggi ti sentiresti di dare un consiglio? 

Quasi tre anni fa ho perso mia mamma, inutile dirti il dolore che ho provato e che dramma sia stato per me, e proprio in quel periodo mi è capitato di piangere davanti a mia figlia e ho chiaramente percepito che lei soffriva terribilmente nel vedermi così…ma io non potevo evitarlo perché ero già separata e non avevo nessuno che potesse tenermi la bambina per permettermi di chiudermi in bagno e lasciare libero sfogo alle mie emozioni. Il mio consiglio sarebbe quello di non farsi mai vedere tristi dai propri figli, ma non sempre è facile, non sempre le situazioni lo permettono…razionalmente si sa bene cosa sia giusto fare e quale comportamento tenere, ma quando ti trovi a vivere certi stati d’animo tutto cambia.

“…sempre con voi…” Samantha de Grenet

Facebook Twitter Google + Pinterest Linkedin Reddit