UN CUORE ITALIANO

Il 4 marzo 2014 si è inaugurata a Roma, presso lo spazio Mad Zone, una mostra fotografica itinerante “Un girotondo di pace sulla via di Damasco” a sostegno della fondazione Terre des hommes e dei suoi progetti in Medio Oriente.

Terre des Hommes

Uno dei testimonial della fondazione è Beppe Convertini che, a differenza di altri, ha voluto toccare con mano il dramma di alcuni popoli, andando al confine con la Siria in uno dei centri di prima accoglienza. Qui arrivano migliaia di bambini e ragazzi, molti orfani di entrambi i genitori, costretti ad impugnare un mitra , e martiri di una condizione senza senso qual è la guerra, vite cresciute troppo in fretta e che sono testimoni della tragedia siriana.

Beppe Convertini racconta , visibilmente commosso, la sua esperienza umana a stretto contatto con i volontari, uomini e donne straordinari, con il solo fine di aiutare bambini meno fortunati dei nostri, e che invece avrebbero tutto il diritto di vivere una vita spensierata e soprattutto in pace e lontano dalle guerre.

“ Sono stato colpito dalla grande dignità e compostezza” ,racconta Convertini.” I gesti dicevano più di mille parole ed alcune volte è bastato davvero solo uno sguardo o una carezza per sentirsi parte di loro…Ero emozionato e quando facevano a gara per stringermi la mano o per darmi un bacio, in quel momento pensi di aver perso del tempo nella tua vita dietro alla futile quotidianità. Mi hanno accolto come una persona speciale solo perché ho dedicato loro il mio tempo, e vederli sorridere e divertirsi mi ha riempito ilcuore”.

Beppe l’ho incontrato solo pochi giorni fa e devo dirvi che nei suoi occhi c’è una luce nuova, diversa…i suoi racconti sono pieni di amore, e la sensazione che mi ha dato è che non è stato lui a far qualcosa per questi bambini, ma esattamente il contrario. L’insegnamento che si può ricevere da certe situazioni non lo puoi imparare su nessun libro!

Vi posso dare un consiglio? Andate a vedere questa mostra fotografica pensando di contribuire personalmente alla realizzazione di nuovi progetti, ma scoprirete che il “dono ” lo riceverete voi.

“…sempre con voi…” Samantha de Ggrenet

Facebook Twitter Google + Pinterest Linkedin Reddit