COME AFFRONTARE UN BRUTTO VOTO

Tornare a casa con un brutto voto per un bambino può rappresentare un trauma o no?

Diciamo subito col dire che ci sono bambini e bambini con caratteri decisamente diversi e quindi non tutti avranno la stessa reazione!

Alcuni vivranno questo tipo di esperienza negativa come qualcosa che può accadere e a cui bisogna dare la giusta importanza e che si può recuperare, altri invece, quelli più fragili, lo percepiranno come qualcosa di grave, di negativo, un vero fallimento  che sicuramente deluderà profondamente mamma e papà!

sami brando

 E sono proprio mamma e papà che dovranno dare il giusto valore ad un “inciampo” (che  ad ogni studente può  capitare), a non drammatizzare,  ma nemmeno a sminuire la faccenda utilizzando quello che per me rimane sempre il mezzo migliore: il dialogo.

Buonsenso, calma, serenità sono gli ingredienti fondamentali per approcciarsi ad un ragazzo per fargli comprendere che commettere degli errori fa crescere perché da quelli s’ impara per fare meglio successivamente… non è un fallimento, ma un semplice ostacolo da superare con impegno e determinazione.

E’ assolutissimamente vietato colpevolizzare i figli e dare un giudizio negativo per un semplice brutto voto o andare contro l’insegnante di turno.

Ai nostri figli bisogna insegnare fin da piccoli a rispettare ruoli e regole e qualora avessimo da dire  qualcosa di negativo nei confronti dei docenti non esternarlo mai in loro presenza perché altrimenti questi poi perderebbero di  autorevolezza ;Se invece  ci dovessimo trovare davanti ad una vera e propria ingiustizia? Il consiglio è quello di andare  direttamente dall’insegnante con educazione per avere uno scambio di informazioni per affrontare il problema  maniera costruttiva.

“…sempre con voi…” Samantha de Grenet

 

Facebook Twitter Google + Pinterest Linkedin Reddit

Commenti su "COME AFFRONTARE UN BRUTTO VOTO"

2 commenti

  1. Carlo

    Buongiorno carissima,sono d’accordo con te,con i figli bisogna sempre dialogare,noi genitori conosciamo i propi figli,sappiamo i punti deboli e quelli forti…quando il voto è negativo,penso di dover conoscere prima il pensiero di mio figlio,perché ha sbagliato, farlo ragionare,e dopo portarlo da solo sulla giusta strada oppure spiegarli come migliorare… Cosa mi dici di quei genitori che dicono di essere stressati del lavoro e dedicano poco tempo con loro? Un abbraccio Carlo🌹

    Reply
    • Samy

      Caro Carlo, cominciamo subito col dire che il lavoro del geniore non è alutamente facile! Si apprende sul campo grazie anche a tutto ciò che ci insegnano i nostri figli, a volte si sbaglia ma come dico sempre è meglio sbagliare per troppo amore che per poca attenzione o interesse. Comprendo che oggi mamma e papà devono lavorare entrambi per vivere dignitosamente, ma anche se la stanchezza ci assale, anche se sogniamo solo il momento di rilassarci i nostri figli hanno il diritto di avere tempo, amore e attenzioni.

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *