TARZAN

Cominciamo subito col dire che io amo i cartoni animati, e se sono quelli di Walt Disney con i quali sono cresciuta ancora di più!

tarzan

Adoro le storie e come vengono rappresentate…

I disegnatori sono incredibili anche se, a mio parere, l’espressione dei protagonisti, umani e non, prima dell’avvento del computer, era qualcosa di eccezionale ed imparagonabile!

Pochi giorni fa sono andata alla prima di Tarzan, uno dei classici più amati di tutti i tempi.

La storia: ambientato nei giorni nostri e non nei primi del 1900, un bambino di New York perde entrambi i genitori in un incidente di elicottero in e, rimasto orfano nella giungla, deve affrontare il suo terribile destino.

Tarzan-001Una gorilla femmina, dopo aver perso cucciolo e compagno, lo trova e decide di allevarlo come se fosse uno di loro senza non pochi problemi.

I gorilla e questa sua nuova e specialissima vita lo renderanno un uomo come nessun altro: Tarzan, il re della giungla.

Dovrà lottare per salvare la sua casa e il mondo che lui ama, e scoprirà con Jane la magia dell’amore.

Qui mi fermo, altrimenti vi racconto troppo!!!

Questo film, si perché non è un cartone ma un film di animazione in 3 D, è stato realizzato con la tecnologia motion capture ( cattura del movimento) che non è altro che un “effetto speciale” per riprodurre movimenti realistici del corpo umano.

Il risultato, francamente, a me non è piaciuto… troppo vero per essere un cartone, troppo finto per essere un film!

Tarzan-002

Esseri che parlano e si muovono quasi come noi ed una somiglianza inquietante non ha generato in me piacere ma repulsione!

Esagerata? Forse…ma l’unico modo per saperlo è andare a vederlo con i vostri figli perché, state pur certi, a loro piacerà.

“…sempre con voi…” Samantha de Grenet

Facebook Twitter Google + Pinterest Linkedin Reddit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *